Logo del Parco
Logo Parchi Reali
Foto della testata
Home » Ponte del Diavolo » La Riserva » Natura

Fauna

I rovi e le erbacce che costeggiano i sentieri e i versanti non devono preoccupare, in quanto proprio lì trovano rifugio e tana diversi animali: lepri, volpi, faine, tassi e forse ancora qualche fagiano! Anche gli scoiattoli, soprattutto nelle ore serali, scendono dai boschi sovrastanti per fare una visita al Ponte!
Risalendo i versanti dei due monti, troviamo cinghiali, caprioli e anche qualche camoscio, animali che troviamo sempre più vicini alle abitazioni, anche a causa dei cambiamenti climatici.
Controllori della salita verso san Giacinto sono i ramarri che, immobili, aspettano che il visitatore si avvicini per poi fuggire al primo sguardo. Oltre alle comuni lucertole, preoccupazione incutono le tante "serpi" (bisce e vipere) che spesso si possono incontrare: nessun timore… basta un piccolo rumore per farle allontanare.
Padrone dei cieli è l'airone cinerino, dalle forme slanciate e dal volo lento e maestoso, che sorveglia dall'alto la zona partendo dai nidi posti nella pineta di Monte Buriasco. Lo si riconosce per le grandi dimensioni e per il colore grigio delle parti superiori. Può raggiungere i 90 cm di lunghezza. Il lungo becco affilato è giallastro. Come tutti gli aironi vola con il collo incassato tra le spalle, mentre le zampe sono tese all'indietro.
Uno sguardo sotto il ponte evidenzia la ricca ittiofauna della Stura, zona di pesca regolamentata, dove si trovano temoli, trote marmorate e trote fario.