Logo del Parco
Logo Parchi Reali
Logo UnescoLogo Patrimonio Mondiale
Visita virtuale
Foto della testata
Home » Stupinigi » Assapora » Ortaggi e legumi

Sedano rosso di Orbassano

Prodotto Agroalimentare Tradizionale
Presidio Slow Food Presidio Slow Food

Il sedano (nome scientifico Apium graveolens) è un ortaggio della famiglia delle ombrellifere, la stessa famiglia del prezzemolo e del finocchio e nel passato era anche chiamato sellero. Originario dell'Europa, dove si coltiva sin dal XVII sec, il sedano è diffuso nelle regioni a clima temperato dell'Europa, Asia, Africa e America. Fra le varietà della stessa specie coltivate si distinguono: il sedano propriamente detto, il sedano rapa (sedano grosso gigante di Praga) e il sedano da erbucce (sedano verde da taglio).
Il sedano rosso si semina a marzo-aprile a spaglio, per poi essere trasferito in pieno campo. Il completo sviluppo si realizza a fine ottobre - inizio novembre, quando viene raccolto.

  • Zona di produzione: La zona di produzione comprende Orbassano (TO) e i comuni limitrofi.
  • La storia: Il sedano rosso di Orbassano è una sottospecie del sedano violetto di Tours, introdotto in Piemonte alla fine del 1600 dalla duchessa Anna Maria d'Orleans, moglie di Vittorio Amedeo II di Savoia. La Duchessa era particolarmente ghiotta di questo ortaggio, tanto che importò da Orleans, sua città di origine, sia piantine, sia semi di sedano violetto di Tours, per poterlo gustare anche in Piemonte. Ad Orbassano questo tipo di sedano trovò clima ed habitat ideali, sviluppando caratteristiche proprie ed evolvendosi a varietà autonoma.
    Intorno al 1960, per vari motivi (concorrenza del sedano dorato, terreni fertili destinati a zone industriali ed edificabili, mancanza di ricambio generazionale degli ortolani, aumento di malattie ed insetti parassiti), la coltivazione intensiva del sedano rosso fu abbandonata, relegando questo ortaggio a prodotto di nicchia. Oggi, grazie ad interventi e progetti mirati, il sedano rosso di Orbassano sta tornando in auge nelle coltivazioni e nella gastronomia locale.
  • Tutela legislativa: Oltre ad essere promosso da un apposito "Consorzio del Sedano Rosso di Orbassano" ed essere annoverato fra i "Presidi Slow Food", il sedano rosso di Orbassano è classificato come "Prodotto agroalimentare tradizionale del Piemonte", ai sensi dell'art. 8 del D.lgs. 30 aprile 1998, n. 173, del Decreto Ministeriale n. 350 dell'8 settembre 1999 e dell'Allegato alla Deliberazione della Giunta Regionale del Piemonte del 16 aprile 2013, n. 51-5680."
  • Ricette: Il caratteristico gusto "ammandorlato" del sedano rosso di Orbassano rende questo ortaggio adatto a molti usi in cucina. Fra le ricette tradizionali a base di sedano rosso si ricorda il "bagnet"

(preso da parks.it)

Sedano rosso di Orbassano
Sedano rosso di Orbassano