Logo del Parco
Logo Parchi Reali
Logo UnescoLogo Patrimonio Mondiale
Visita virtuale
Foto della testata
Home » Mandria » Il Parco » Punti d'interesse del Parco

Rotta dei Boschi e le case dei chirotteri

La ricerca chirotterologica

I chirotteri (pipistrelli) annoverano un terzo delle specie di mammiferi selvatici terrestri italiani e sono uno dei gruppi faunistici più minacciati, a causa delle alterazioni ambientali provocate dall'uomo. Negli ecosistemi rivestono l'insostituibile ruolo di principali predatori notturni di insetti.
Le conoscenze disponibili sui pipistrelli del Parco La Mandria sono attualmente scarsissime: su 28 specie note finora per il Piemonte, sappiamo che vivono nell'area protetta almeno 12 specie. 

Acquisire informazioni di base è quindi fondamentale, data l'importanza, in termini qualitativi e quantitativi, che tali mammiferi rivestono per l'ecosistema protetto.
In relazione alle abitudini notturne ed elusive dei Chirotteri, si possono incrementare le conoscenze collocando opportune cassette rifugio, come quelle che vedete appese sugli alberi. Nel Parco sono state collocate 100 "bat boxes", costituite da cilindri cavi costruiti in cemento, segatura e argilla che mimano le cavità che si formano nei vecchi alberi. ove si rifugiano abitualmente i pipistrelli forestali. Esse sono un notevole ausilio nella ricerca chirotterologica e possono rappresentare anche una valida iniziativa di conservazione e sensibilizzazione del largo pubblico sui problemi della gestione forestale sostenibile.

Comune: Druento (TO) | Regione: Piemonte | Localizza sulla mappa
Pipistrello nano
Pipistrello nano