Logo del Parco
Logo Parchi Reali
Foto della testata
Censimento osmoderma con Marelli
Luccio
Erpetofauna
Briofite Miserere
Elateridi
Libellule
Home » Centro Visite Cascina Brero » Progetti

La Foresta Ritrovata

Nel corso degli ultimi decenni la superficie forestale italiana è aumentata. Tale espansione si è verificata tuttavia nelle aree montuose a seguito dello spopolamento umano verificatosi dopo il secondo dopoguerra. Nelle aree di pianura e in particolare nella Pianura Padana la diminuzione delle foreste planiziali (di pianura) è invece proseguita inesorabilmente. L'espansione degli insediamenti urbani, industriali e ultimamente sempre più anche commerciali, agricoli e di infrastrutture ha comportato l'annientamento quasi completo delle antiche foreste di origine postglaciale che ammantavano la pianura settentrionale. Oggi sopravvivono piccoli residui di foreste planiziali distribuiti tra le diverse regioni dell'Italia settentrionale, frammentati e quasi sempre isolati tra loro, in cui la migrazione di fauna e flora tra una compagine forestale e l'altra risulta molto difficile, impedendo in questo modo un flusso costante di organismi viventi. Si presentano quasi sempre con estensioni molto ridotte, tanto che su di essi incombe costantemente la minaccia di estinzione a causa di eventi come uragani, incendi, massicci attacchi parassitari ecc..

Per farsi un'idea è sufficiente visionare con Google Earth la Pianura Padana e scoprire che le zone ancora forestate emergono, sporadiche, come isole immerse in un mare di terre coltivate e urbanizzate.

Per questi motivi oggi la loro tutela e gestione dovrebbero diventare una priorità assoluta, considerando le foreste di Pianura come superorganismi in via di estinzione e quindi da sottoporre ad una protezione rigorosa.

Il Parco Naturale La Mandria conserva uno degli ultimi e più estesi residui di queste antiche foreste. La vicinanza con le Alpi, a differenza di molte altre realtà, permette un flusso di scambio di organismi, in particolare di fauna, offrendo quindi protezione a specie che oramai sono confinante in aree montane (picchio nero, gufo reale, astore).

PDF Scarica il pdf della ricerca (2,2Mb)
La Foresta Ritrovata
La Foresta Ritrovata